Sì ai videogiochi, ma con criterio

(Adnkronos) - L’uso eccessivo e distorto dei videogiochi in adolescenza può portare conseguenze gravi sul piano della salute ma anche su quello sociale, per esempio indurre l’abbandono della scuola e lo straniamento da famiglia e amici. E’ quanto emerge da una ricerca condotta dall’Istituto di fisiologia clinica del CNR, dal dipartimento di psicologia dello sviluppo e della socializzazione dell’università degli studi di Padova e dell'università australiana Flinders University che evidenzia come 1 giovane su 5 sia a rischio. Gli enti hanno analizzato i comportamenti di 89000 adolescenti tra i 15 e i 16 anni residenti in 30 paesi europei.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli