Sì a sequestro computer Siri

webinfo@adnkronos.com

La Giunta delle elezioni e delle immunità ha dato il via libera al sequestro del computer di Armando Siri, ex sottosegretario leghista ai Trasporti, con 13 voti favorevoli e 8 contrari. L'organismo presieduto da Maurizio Gasparri era chiamato a decidere sulla richiesta della procura di Milano di sequestro del pc del senatore leghista, finito al centro di un'indagine su un presunto autoriciclaggio, dopo il prestito ottenuto da Siri, da un istituto bancario di San Marino, senza le necessarie garanzie.