Sabato giornata dei risvegli per la ricerca sul coma -3-

Red/Nav

Roma, 10 ott. (askanews) - Il convegno sui 'risvegli', promosso da La Rete (associazioni riunite per il Trauma cranico e le GCa di cui è capofila Gli amici di Luca), a da FNATC (Federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranici) ha visto un ulteriore sviluppo nell'incontro a San Pellegrino Terme il 29 giugno scorso (con una iniziativa dell'associazione Genesis).

L'incontro di Bologna vedrà la rappresentanza di oltre 30 rappresentanti di associazioni italiane nel corso di un convegno che vede il patrocinio anche della FIASO, della FNOMCeO, della Rete Italiane Città Sane, della Regione Emilia Romagna, del Comune di Bologna della Città Metropolitana, dall'Azienda Usl di Bologna e numerose altre adesioni.

La prima "Conferenza nazionale di Consenso promossa dalle associazioni" si svolse nel 2002 spostando il punto di vista. Una conferenza di consenso non solo basata sull'evidenza ma che rispondeva ai bisogni dei familiari, alle domande che derivano dal loro ruolo, per indicatori di qualità condivisi tra il mondo sanitario e l'associazionismo. Una conferenza sui bisogni non soddisfatti e sui risultati attesi e ancora sospesi. A distanza di anni diventano necessarie nuove risposte alla luce dei mutamenti scientifici, legislativi, culturali ed epidemiologici. Per questo motivo è stato promosso questo nuovo percorso per approdare ad un nuovo documento attraverso varie iniziative programmate dalle associazioni. (Segue)