Saccoccia (Asi): lancio Cosmo-SkyMed bel momento per Italia

Saccoccia (Asi): lancio Cosmo-SkyMed bel momento per Italia

Roma, 18 dic. (askanews) – Lanciato stamattina con successo dalla base Esa di Kourou in Guiana Francese il primo satellite di seconda generazione Cosmo-SkyMed per l’osservazione della terra assieme alla missione Esa Cheops. La soddisfazione di Giorgio Saccoccia, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana che finanzia il programma assieme al Ministero della Difesa.

“Un bel momento per lo spazio italiano. Sono stati appena lanciati il satellite Cosmo-SkyMed e il satellite dell’Esa Cheops e altri satelliti più piccoli dove si parla di Italia in tutti i modi. Cosmo-SkyMed è un gioiello dell’Osservazione della Terra italiano, un satellite duale utilizzato sia per scopi civili che di difesa, è il primo satellite della seconda generazione che consta già di 4 satelliti e cui si aggiunge questo, il quinto, più performante e prepara applicazioni ancora più importanti a servizio dei cittadini. Il satellite Cheops dell’Agenzia spaziale europea guarderà invece verso l’alto, verso stelle lontane per studiare pianeti che potrebbero ospitare la vita. E l’occhio, il telescopio di Cheops è di costruzione italiana. Quindi un momento importantissimo per lo spazio italiano a conferma di tutto quello che sta avvenendo in questo periodo. Delle risorse, dell’impegno, della capacità che l’industria e la ricerca italiane pongono in questo settore. Come Agenzia spaziale italiana siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo insieme al governo per supportare lo spazio di oggi e preparare lo spazio del futuro”.

Il primo satellite di seconda generazione va ad ampliare la costellazione Cosmo-SkyMed per l’osservazione della terra – programma finanziato da Asi e ministero della Difesa – insieme alla missione Esa Cheops che ha come obiettivo lo studio e la caratterizzazione di esopianeti.