Safe: Ministro Patuanelli alla Cerimonia di Chiusura del Master

·2 minuto per la lettura

Si è svolta presso il Museo Maxxi di Roma, la Cerimonia di Chiusura della XXII Edizione del Master Safe in “Gestione delle Risorse Energetiche”. Un’occasione speciale che ha riunito tutte le principali realtà del mondo dell’energia in un incontro incentrato sul tema della transizione ecologica e dell’economia circolare. “Le grandi sfide ambientali e sociali che dobbiamo affrontare richiedono un profondo ripensamento dei modelli di sviluppo”, ha evidenziato Raffaele Chiulli, Presidente di Safe, “L’innovazione tecnologica applicata all’approccio circolare, che punta su riuso, rigenerazione e riciclo, estensione della vita utile, piattaforme di condivisione, consentono di promuovere lo sviluppo riducendo il consumo di risorse e rendendo i modelli di business più sostenibili”.

Ad inaugurare l’incontro, Stefano Patuanelli, Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, che ha sottolineato come la trasformazione energetica “debba essere intesa anche come una transizione culturale e sociale” “La transizione ecologica” – ha proseguito il Ministro Patuanelli – “necessita di nuove tecnologie che devono essere accompagnate da investimenti nella ricerca e trasferite al settore industriale”. Su circolarità e gestione sostenibile delle risorse, il Ministro ha sottolineato la necessità di promuovere “politiche coerenti per un uso più razionale delle risorse”. Patuanelli ha poi ricordato come le risorse del PNRR, non “debbano essere spese ma investite puntando sulla sostenibilità e l’economia circolare”. In conclusione, il Ministro si è poi soffermato sul tema della formazione e dell’importanza di progetti come il Master Safe, per promuovere competenze e valorizzare risorse che sappiano mettere i decision makers nelle condizione di compiere le giuste scelte.

Nel corso dell’evento si è svolta una interessante tavola rotonda, moderata dalla giornalista Cristina Raschio – RaiNews24, alla quale hanno preso parte rappresentanti delle principali istituzioni e imprese del settore: Gianluca Aliotta, Direttore New Energies – Saipem, Fabio Giuseppini, Amministratore Delegato – Ireti e Riccardo Piunti – Presidente Conou. Il dibattito ha poi lasciato spazio alla consegna dei diplomi ai partecipanti della XXII Edizione del Master, e dei riconoscimenti alle aziende partner di SAFE, tra le quali: Accenture, Edelweiss, Edison, Enel Green Power, Engie, EF Solare Italia, Erg, Illumia, Iren, RSE, Terna. Sono stati conferiti, tra gli altri, particolari riconoscimenti a Salvatore Bernabei, Amministratore Delegato di Enel Green Power e Stefano Besseghini, Presidente di ARERA, che ha voluto sottolineare l’importanza di una formazione trasversale e multidisciplinare per leggere e affrontare la complessità della transizione ecologica. Ospite d’eccezione della Cerimonia, Marco Maddaloni, affermato campione di Judo e testimonianza di come, attraverso impegno e perseveranza, sia possibile raggiungere risultati importanti. Un messaggio chiaro e forte rivolto ai partecipanti al Master SAFE.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli