Saint Gobain di Pisa comunica l'ipotesi di licenziamento per 29 dipendenti

saint gobain Pisa licenziamenti
saint gobain Pisa licenziamenti

Dopo il maxi incendio che ha devastato il palazzo di via Antonini a Milano, la ditta che si è occupata del cappotto termico, la Isover Saint Gobain, ha scritto sul sito: “Trattandosi di un edificio di notevole altezza con una particolare criticità nei riguardi della protezione da un incendio esterno alla facciata, per l’isolamento a cappotto è stato scelto un materiale isolante incombustibile come la lana di vetro al posto del materiale isolante plastico comunemente utilizzato in questa applicazione”. Le indagini sono ancora in corso e la magistratura è al lavoro per verificare le cause del rogo, il motivo per cui l’allarme non è entrato in funzione e se i pannelli di rivestimento fossero ignifughi o meno, come testimoniato dagli abitanti del condominio. Intanto la Saint Gobain di Pisa annuncia possibili licenziamenti, che coinvolgerebbero 29 dipendenti dell’azienda.

Saint Gobain di Pisa annuncia possibili licenziamenti

Proprio nei giorni scorsi è stato comunicato ai sindacati dell’azienda la possibilità di licenziare 29 dipendenti. Nella mattinata di lunedì 30 agosto si è svolto un tavolo di confronto all’Unione Industriale fra direzione e rappresentanti dei lavoratori.

Oltre al malcontento dei lavoratori e delle rispettive famiglie, che all’improvviso potrebbero andare incontro a nuove difficoltà economiche, dal comune e dalla provincia non sono mancate le polemiche. Immediato l’appello ai sindacati, affinché intervengano ed evitino una soluzione simile.

Saint Gobain di Pisa annuncia possibili licenziamenti: polemiche da comune e provincia

“Le notizie su possibili licenziamenti nell’ambito di un processo di esternalizzazione di alcuni servizi alla Saint Gobain destano profonda preoccupazione. In un momento di grande difficoltà per tante famiglie, l’ipotesi di perdere posti di lavoro va scongiurata a ogni costo“. A dirlo senza mezzi termini sono il segretario comunale Ranieri Del Torto e la commissaria provinciale Valeria Valente.

Quindi hanno aggiunto: “La Saint Gobain è un’azienda ormai indissolubilmente legata al nostro territorio e che molto ha investito nello stabilimento pisano mantenendo sempre una proficua collaborazione con gli enti locali“.

Ciccio Auletta di Diritti in Comune ha dichiarato: “Non siamo davanti a una crisi aziendale, ma a una operazione oggi resa possibile grazie al provvedimento del governo, di tagli delle spese che, come sempre, viene effettuata sulla pelle dei lavoratori, delle lavoratrici e delle loro famiglie.

Saint Gobain di Pisa annuncia possibili licenziamenti: le richieste del Pd

Dal Pd sottolineano: “Chiediamo che, con le organizzazioni sindacali, si valutino soluzioni diverse che non colpiscano i lavoratori”.

Poi assicurano: “Il Partito Democratico di Pisa ed i suoi rappresentanti istituzionali a tutti i livelli sono pronti a fare quanto necessario per scongiurare un ulteriore abbassamento dei livelli occupazionali proprio a pochi giorni dallo sblocco delle misure di contenimento disposte dal governo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli