Sala al governo: Milano c'è, ma ascoltateci nelle decisioni

Rea/Asa

Milano, 3 ott. (askanews) - Milano è "pronta a confrontarci con il governo. Se c'è da lavorare, noi non ci tiriamo indietro. Ma non chiedeteci solo di lavorare. Dateci ascolto vero nelle decisioni. Se così sarà, torneremo ad essere il grande Paese che possiamo, anzi che dobbiamo essere". Lo ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala, nel saluto all'Assemblea annuale di Assolombarda al Teatro alla Scala.

Ha rivendicato Sala: "Milano è il cuore di uno slancio economico che abbiamo la responsabilità di estendere all'intero Paese", ed è "la cartina tornasole di tutte le potenzialità italiane: chi vuole vedere come sarà il Paese tra 10 anni, deve venire qui". Per questo, ha concluso Sala, Milano c'è, è pronta a lavorare ma chiede "ascolto vero".