Sala: avanti con le ciclabili, in futuro grandi viali senza auto

Lme

Milano, 12 giu. (askanews) - "Sto forzando i tempi nella trasformazione della mobilit. Le piste ciclabili sono il provvedimento pi visibile e dunque oggetto di polemica. Ma sono un segno della direzione in cui voglio andare, perch non voglio solo subire questa chiusura, vedo che le grandi citt seguono la stessa rotta e io ho un credo ambientalista". Lo ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala in una intervista con il quotidiano Il Giorno.

Entrando nel merito della pista ciclabile San Babila-Sesto, Sala ha spiegato che "la soluzione pi corretta e, probabilmente, quella a cui arriveremo in futuro, bisogna ancora capire quanto tempo ci vorr, una pista ciclabile dritta perch i parcheggi su quelle grandi arterie non ci saranno pi: io a tendere vedo corso Venezia e corso Buenos Aires, in linea con i grandi viali delle principali citt europee".

"Ho grande rispetto per i commercianti - ha aggiunto il primo cittadino - ma sono perplesso quando loro sostengono di aver perso il 70% del loro fatturato per colpa della nuova pista ciclabile. Oggettivamente non cos".

In merito all'esposto in Procura fatto dall'assesore regionale De Corato proprio sulla pista ciclabile, Sala ha spiegato che Fontana "mi ha detto che lui non ne sapeva niente. Credo alla sua buona fede. Dico anche che un assessore che fa parte di una squadra non pu permettersi di fare quel che vuole. Quindi chiaro che i rapporti tra Comune e Regione ne risentiranno. Andare in Procura un atto grave".