Sala: da futuro governo no tassa soggiorno? Preoccupazioni lecite

Asa

Milano, 17 mag. (askanews) - L'ipotesi che l'eventuale governo Lega-M5s abolisca la tassa di soggiorno della quale beneficiano i Comuni genera "preoccupazioni lecite e logiche che abbiamo, poi saranno alcune delle tante cose che dobbiamo fronteggiare quotidianamente". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine della presentazione dell'evento Radio Italia Live.

"Certo è che guardiamo con grande attenzione alla nascita e dei programmi perché per quanto Milano abbia un buon livello di autonomia operativa ha bisogno di un governo e con esso si deve relazionare. Come tutti anch'io sono molto ansioso di capire cosa succederà" ha aggiunto il primo cittadino.

Quanto al clima sull'Italia percepito ieri al Parlamento europea di Brixelles dove è intervenuto sulla vicenda Ema Sala ha continuto: "Un po' di preoccupazione c'è. Tutti sanno che noi non siamo la Germania che anche se per molto mesi non ha un governo ha una autonomia locale molto forte. In Italia non ancora tale, forse lo diventerà, e io mi auguro che lo diventi. Rispetto a Milano il clima è invece molto positivo".