Sala: d'accordo con Giorgetti su Costituente, situazione è grave

Asa

Milano, 11 nov. (askanews) - Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si è detto d'accordo con il leghista Giancarlo Giorgetti, già sottosegretario alla presidenza del Consiglio del primo governo Conte, sulla necessità di una assemblea costituente per un vasto programma di riforme costituzionali. "Merita una stagione di riforme il nostro Paese, senza riforme radicali non si va da nessuna parte. Credo che la proposta di Giorgetti possa aver senso" ha detto a margine di un convegno organizzato da HuffPost.

"Ho raccolto questa provocazione di Giorgetti perché la situazione nel nostro Paese se non è grave come nel Dopoguerra è comunque molto grave" ha aggiunto Sala. "Ormai abbiamo il 45% di persone che lavorano e il 55% che non lavorano. I dati ci dicono che il carico delle pensioni sarà insostenibile per cui il nostro Paese è in ma situazione grave tendente al drammatico. Le riforme non possono essere piccole e di breve termine, ma serve una visione a lungo termine e radicale" ha continuato Sala.