Sala: dipendenti Comune potranno entrare dalle 7,30 alle 13

Mda

Milano, 4 giu. (askanews) - Orari flessibili, lavoro facoltativo anche il sabato e smart working quando le circostanze ne suggeriranno l'utilizzo. Sono gli "aspetti qualificanti" del protocollo generale firmato tra Comune di Milano e rappresentanti del lavoratori, di cui ha parlato stamane nel suo consueto appuntamento video su facebook il sindaco di Milano Beppe Sala.

"Il comune di Milano nei giorni scorsi ha avviato un confronto con le rappresentanze sindacali dei nostri dipendenti per riprogrammare e riformulare il ritorno integrale al lavoro. Ma il protocollo generale che abbiamo firmato - e ringrazio i sindacati per la collaborazione - contiene molto di pi e tende a modificare le regole del lavoro in Comune", ha detto Sala.

La prima novit sugli orari, e mira a "sgonfiare il traffico nelle ore di punta" e ad allungari gli orari di apertura dei servizi al pubblico. "I nostri dipendenti - ha spiegato il sindaco - potranno entrare dalle 7,30 alle 13. Potranno lavorare anche al sabato, l'importante che facciano le stesse ore durante la settimana". Il secondo qualificante riguarda lo smart working. "Noi ne abbiamo fatto un grande uso e continueremo a farlo. Penso che sia stata importante questa fase per capire che lo smart working realt. Penso anche - ha aggiunto Sala - che ora sia oggettivamente il momento per tornare la lavoro. Ma teniamoci questa opportunit per situazioni particolari. Per esempio d'inverno, nei giorni di grande inquinamento, il comune e le aziende possono dire ai dipendenti di lavorare per alcuni giorni da casa. O di fronte a un periodo di forte maltempo.

"In sostanza - ha proseguito Sala - da questa collaborazione pubblico-privato pu nascere un nuovo modo di intendere la citt, di lavorare con pi flessibilit, di pensare agli orari della citt in maniera diversa. E' un compito di tutti noi. Segnalo che la macchina comunale che a volte viene vista come burocratica non lo per niente, perch stiamo facendo un accordo che a me sembra anche abbastanza futuribile".

Il sindaco di Milano ha ricordato che ieri ha firmato un'ordinanza che permette l'asporto di alcolici e super alcolici dopo le 19. "Spero di non pentirmene - ha concluso - Chiedo a tutti comunque di usare le mascherine e mantenere le distanze".