Sala: Milano e l’Italia hanno bisogno di una svolta ecologica

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 12 mar. (askanews) - "In passato molti hanno pensato che la questione ambientale fosse un capriccio, un tema di nicchia di quattro esaltati. Questa sottovalutazione ha creato i danni, devastanti, che sono sotto gli occhi di tutti. Ecco perché non c'è più tempo da perdere. Ecco perché è il momento di scelte di campo forti e coraggiose. Ecco perché ho firmato la Carta dei Valori del Partito Verde Europeo". Lo ha scritto sui social network il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dopo l'annuncio della sua adesione ai Verdi europei.

"Lo faccio perché ho sempre condiviso il campo di valori che i verdi rappresentano, da quando sono il sindaco di Milano mi sono convinto sempre più che quegli stessi valori sono indispensabili alle città: non a caso ho a suo tempo creato l'assessorato alla transizione ecologica. Una visione ecologista e sostenibile della città aiuta a migliorare concretamente la vita dei cittadini. Lo faccio anche perché Milano sia sempre più centrale nello scenario internazionale" ha aggiunto.

"In Germania, in Francia e in tante grandi città europee i verdi sono protagonisti. È tempo che quest'onda verde che impatta positivamente sulla salute, sul lavoro, sull'economia, sulla qualità della vita di tutti, arrivi finalmente anche qui da noi. E se parte da Milano, si diffonderà in tutta Italia. I milioni di giovani che sono scesi nelle piazze di tutto il mondo ce lo hanno urlato: 'there is no planet B', 'non c'è un pianeta B'. Dobbiamo lasciare alle prossime generazioni un mondo migliore di quello che abbiamo trovato" ha concluso Sala.