Sala: non mi opporrò a demolizione di S.Siro se mi convincono

Asa

Milano, 21 nov. (askanews) - A fronte dei vertici di Milan e Inter che chiedono chiarezza sulla rifunzinalizzazione dello stadio Meazza per procedere con il progetto di un nuovo stadio a San Siro, il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha inviato i club a un "confronto, per capire se la mia idea è bislacca o meno, sostenibile o meno". Lo ha detto a margine del convegno "La Forestazione Urbana: una sfida per l'Italia" nell'ambito del World Forum on Urban Forests in corso nella sede della Triennale. "Se mi convincono che non c'è via per conservare San Siro non mi opporrò al buonsenso, però voglio capire. L'altra cosa è, l'investimento annunciato non è fino eccessivo? A loro la risposta" ha aggiunto Sala.

"Ho espresso la mia posizione attraverso la mia intervista alla Gazzetta dello Sport. Mi pare che nel dialogo con le squadre c'è la disponibilità a sedersi a un tavolo, quello che io chiedo, spero sia venuto fuori dalle mie parole, è che non è che noi vogliamo bloccare qualcosa, vogliamo che ogni iniziativa sia allineata con le esigenze della città e dei cittadini e di quel quartiere strano che è San Siro. In 400 metri hai la villa del super ricco e la casa popolare, è veramente unico, non conosco altro quartiere dove ci sono realtà così diverse così vicine. Se voglio essere coerente con quello che dico devo pensare alla parte più in difficoltà" ha continuato.