Sala: sindaco si fa per passione non per fare il missionario

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 7 lug. (askanews) - "Chiediamo più tutela dal punto di vista giuridico, economico e sociale. Fare il sindaco non vuol dire fare il missionario. E' una cosa che si fa per passione ma oggi il rischio che ci prendiamo è troppo elevato. Le cose si possono cambiare, ma ora". Lo ha detto il sindaco di Milano Beppe Sala a margine della manifestazione dei sindaci a Roma

Secondo Sala quindi "i sindaci vanno tutelati sia dal punto di vista delle responsabilità che prendono sia dal punto di vista economico. E qui non parlo per me - ha affermato - ma devo dire che molti sindaci dei piccoli comuni che hanno degli emolumenti che non sono dignitosi.

Dignità per un sindaco significa, secondo Sala, "aver la possibilità di andare a casa la sera sapendo che se hai fatto il tuo dovere non dovresti rischiare di ritrovarti in tribunale. Per me - ha detto - questa è la cosa più importante, perché oggi l'abuso di ufficio lo si prende in un attimo, addirittura il tentato abuso d'ufficio, e se non fai degli atti puoi prendere omissione d'atti d'ufficio. Ecco, questo è poco dignitoso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli