Sala: su ciclabili direzione giusta, Milano un po’ indietro su uso auto

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 lug. (askanews) - "Stiamo cercando di fare a Milano quello che fanno le grandi città internazionali solo che siamo un passo indietro nell'uso dell'auto, nella consegna dei camioncini. A noi piace dire che belle Parigi, Londra, Amsterdam come sono avanti ma loro questo passaggio l'hanno fatto un po' di tempo fa, sono un po' più avanti, ci arriveremo". Così in sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in una intervista a Tgcom24 a proposito del tema discusso delle ciclabili in città. "Il tema delle ciclabili non si riduce a Porta Venezia Corso Bueno Aires. Lì il disegno a tendere è una pista non arzigogolata ma dritta. Oggi non si può fare perchè oggi non ci siamo sentiti di togliere tutti i parcheggi che ci sono ma ricordo che il principale viale delle città europee non prevede auto al lato".

Sala si è detto convinto che "ci arriveremo, si possono fare errori nel percorso ma la direzione è giusta, ci stanno andando le grandi città internazionali e i giovani sono i nostri alleati". Sul fronte delle mobilità altro tema caldo è quello dei monopattini. "Ci sono in tutte le città del mondo, il guaio di Milano è che è una città di stampo medioevale con le strade strette ma lì c'erano due alternative aprire o meno un bando per società di monopattini. Noi non ce la siamo sentita di dire no", ha osservato Sala per il quale "bisogna accompagnare le azioni, e in questo chiediamo una mano ai gestori delle flotte, per una educazione diversa degli utilizzatori e anche noi dobbiamo cercare di controllare di più".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli