Saldi troppo bassi per errore, assalto dei clienti: interviene polizia

saldi bassi montpellier

Saldi troppo bassi per errore, è assalto. L’episodio verificatosi in un supermercato di Montpellier, in Francia, dove una serie di articoli sono stati esposti al pubblico ad un prezzo troppo basso. Necessario l’intervento della Polizia.

VIDEO - Saldi, partenza debole ma attraenti per 2 italiani su 3 

Saldi bassi per errore

A Montpellier, nel sud della Francia, è stato necessario l’intervento della Polizia per fermare l’assalto. In un ipermercato “Casinò“, sono stati esposti dei saldi bassi, fin troppo, tanto da scatenare una vera e propria calca da parte dei clienti. Un errore che ha fatto successivamente infuriare non poche persone: diversi articoli in saldo sarebbero stati venduti al pubblico con il prezzo mancante di uno zero. Un esempio? Una tv dal prezzo di 439,99 euro, che in saldo sarebbe dovuta costare 300, è stata venduta al pubblico al prezzo di 30 euro. Un errore che però, ai più attenti, non è sfuggito e di cui molti hanno voluto approfittare, rifiutandosi di accettare le spiegazioni e le scuse del personale e bloccando per ore le casse dell’ipermercato. Per placare dunque la furia delle persone – che pretendevano di pagare per il prezzo esposto – è stato necessario l’intervento della polizia con decine di agenti.

GUARDA ANCHE: Zara offre birra gratis agli uomini annoiati mentre le donne fanno shopping?

Il regolamento francese

In Francia, il regolamento ufficiale impone al commerciante di vendere al prezzo esposto anche in presenza di un errore, a patto che il prezzo affisso non sia “manifestamente ridicolo” rispetto al reale. Caso molto probabilmente simile a quello verificatosi nell’ipermercato di Montpellier, che però non ha fermato la folla: “I toni della discussione sono saliti in serata e nell’ipermercato si sono registrati impressionanti tafferugli”, ha riportato il quotidiano locale Midi Libre. Toni che hanno spinto la Polizia ad evacuare i locali con la forza, in un’operazione iniziata alle 21.30 e durata non meno di un’ora.