Sale in Trinacria l'allerta per il covid con la Regione che alza il livello di attenzione

·1 minuto per la lettura
Coronavirus Sicilia assessore Razza
Coronavirus Sicilia assessore Razza

Nella giornata di ieri, 6 agosto, sono stati 402 i nuovi casi di positivi al covid registrati in Italia. Numeri in lieve aumento rispetto alle 24 ore precedenti, che aprono a qualche preoccupazione sopratutto in determinati territori. Tra questi c’è la Sicilia, la Regione che al momento ha l’indice Rt più alto d’Italia: 1,62 su una media nazionale di 1,01. Numeri che non possono non essere presi in considerazione, visto anche che dei 3o nuovi casi di ieri, 13 sono di migranti in quarantena, e dunque già isolati, mentre il resto riguarda cittadini che possono aver girato sul territorio. Stando a quanto riportato da La Repubblica, sembra che siano diverse le chiamate giunte in questi giorni al centralino delle Asp sicule provenienti per la maggior parte da una fascia d’età molto giovane. In questo clima è intervenuto l‘assessore alla salute della Regione Sicilia, Ruggero Razza, invitando i siciliani a tenere ben alta la soglia dell’attenzione sulle misure di contenimento del coronavirus.

Coronavirus in Sicilia, l’appello dell’assessore Razza

“Basta fare finta di nulla. Saremo costretti altrimenti a nuove misure di contenimento. Occorre rispettare regole basilari. Altrimenti saranno resi vani gli sforzi di questi mesi”. Queste le parole dell’assessore regionale siciliano alla salute Ruggero Razza, che – allarmato dalla risalita dei contagi da coronavirus e dal poco rispetto delle norme anti Covid – ha avvertito i siciliani.