Salerno, scontro frontale, auto si ribalta: Terenzio e Vittorio perdono la vita a 20 anni

Scontro frontale, auto vola fuori strada e si ribalta: Terenzio e Vittorio morti a 20 anni, 5 feriti
Scontro frontale, auto vola fuori strada e si ribalta: Terenzio e Vittorio morti a 20 anni, 5 feriti

Un violento scontro tra auto sulla Strada Provinciale 39 tra Teggiano e San Pietro al Tanagro, in provincia di Salerno, ha provocato la morte di due ventenni, Terenzio Volonnino, 24 anni, e Vittorio Isoldi, 29 anni, entrambi di Polla.

Tragedia a Salerno, auto va fuori strada e si ribalta: morti due giovani

Sono rimasti feriti altri 5 giovani che erano a bordo di altre due vetture, di cui una era un fuoristrada. L’incidente stradale è avvenuto sabato 17 settembre 2022.

Indagini in corso

S’indaga per compredere la reale dinamica dell’incidente, tuttavia i due ragazzi sono risultati positivi all’alcol test.

Sul posto sono giunti velocemente i carabinieri della compagnia di Sala Consilina. Immediato anche l‘intervento dei soccorsi, con i sanitari del 118 e i vigili del fuoco. Tuttavia, per i due giovani non c’è stato nulla da fare: erano morti sul colpo.

Per quanto concerne gli altri 5 feriti, invece, sono stati ricoverati presso l’ospedale “Luigi Curto” di Polla, di questi uno è in prognosi riservata presso il reparto di rianimazione.

Stando alle ricostruzioni, Vittorio e Terenzio si trovavano a bordo di una Fiat 500 mentre gli altri feriti, tutti di Teggiano, viaggiavano su una Fiat Punto e un fuoristrada. La Fiat 500 è stata poi ritrovata a circa 100 metri di distanza dalla strada, completamente ribaltata.

L’addio ai due giovani

Il sindaco di Polla, in provincia di Salerno, Massimo Loviso, ha annunciato già il lutto cittadino nel giorno in cui si terranno le esequie dei due giovani. I funerali dei due giovani si terranno presso la chiesa del “Cristo Re” di Polla. Occorrerà però attendere l’autopsia sulle salme dei due giovani per comprendere l’ipotesi di reato sulla quale la Procura di Lagonegro sta indagando.

Terenzio svolgeva le mansioni di meccanico presso un’officina di auto del Vallo di Diano, mentre Vittorio lavorava come operaio in un’azienda di infissi di Polla.

Molti stanno scrivendo messaggi di addio anche su Facebook, come quello dedicato a Terenzio dall’amico Gerardo:

“Quando in un giorno qualunque ti arriva la notizia che non avresti mai voluto avere… un altro amico ci ha lasciato troppo presto in un modo assurdo e perdi completamente le parole perché non doveva andare così ma forse qualcuno ha già scritto il nostro destino e non ci resta che vivere con il tuo ricordo… Veglia da lassù su tutti noi e dai forza ai tuoi cari. Resterai per sempre nei miei pensieri e nei miei ricordi. Riposa in pace, amico mio”.