Salmonella nella carne, centinaia di casi in Gran Bretagna

·1 minuto per la lettura
salmonella nel pollo di importazione
salmonella nel pollo di importazione

Polonia, questo il paese dal quale proviene il pollo che avrebbe causato la morte di ben 5 persone in Gran Bretagna. Salmonella, questa invece la causa. Sarebbero 480 in totale (le segnalazioni sono in aumento) i malati dichiarati nel corso degli ultimi giorni. Secondo il Daily Mail, il pollo utilizzato per la produzione di questi prodotti (pepite surgelate impanate vendute a buon mercato) proviene da centri di produzione polacchi già precedentemente associati a casi di intossicazioni da salmonella. Infatti, già dall’inizio dello scorso anno alcuni paesi europei avrebbero emesso quasi 100 avvisi relativi alla carne di pollo congelata proveniente dalla Polonia.

Salmonella nel pollo: il caso UK

La FSA (Food Standard Agency) insieme alle altre autorità sanitarie del Regno Unito ha invitgato le persone a non mangiare i prodotti “incriminati”, pubblicando anche nuovi consigli relativi alla sicurezza, alla cottura e alla preparazione di questi cibi per ridurre al massimo le possibilita di intossicazione.

L’allarme è stato emanato relativamente a due prodotti di pollo SFC, il Take Home Boneless Bucket e le Chicken Poppets, questi prodotti sono disponibili per l’acquisto sia da Sainsbury’s che da Morrisons, ma anche Heron Foods, B&M e B&M Express. Le preoccupazioni nate relative a questo caso non si fermano alle possibilità di intossicazione alimentare, ma si allargano anche all’efficienza del sistema di sorveglianza sulla sicurezza alimentare nazionale. A tal proposito l’azienda britannica coinvolta (SFC) si è scusata con i suoi consumatori ribadendo il suo impegno a fare il possibile per assicurare ai suoi clienti standard di sicurezza e qualità sempre più elevati.