Salone Csr, il premio Areté 2019 all'emozionante Tumorial

Red

Roma, 2 ott. (askanews) - Cerimonia di consegna dei riconoscimenti Areté, promossi da Nuvolaverde con Confindustria, Abi e Gruppo24Ore in collaborazione con il Salone della Csr e dell'Innovazione Sociale di Milano, aperta da una menzione speciale con il premio Amarcord a Poste Italiane per Poste News, "magazine per raccontare le storie delle persone, del territorio, del tessuto connettivo, sociale ed umano, capace di creare unione, vicinanza senso di appartenenza".

L'Istituto Nazionale dei Tumori con Tumorial è il Premio Areté alla Comunicazione Responsabile 2019. Tumorial è un toccante video che tratta della malattia negli adolescenti. Il Premio alla Comunicazione d'Impresa va invece ad A4Holding per l'azione anche nelle discoteche, con il riconoscimento alla Comunicazione sociale assegnato a Vox Diritti per l'Osservatorio sull'odio social. A Vodafone ed Enel ex aequo per la comunicazione interna, mentre National Geographic si impone nella sezione media, con Banca Generali, BNL/BNP Paribas e Linear ex aequo nella Comunicazione finanziaria.

Ancora, ribadito il primato di Istituto Nazionale Tumori nella comunicazione pubblica. Il riconoscimento della Giuria della Stampa è stato assegnato ai Servizi di Sicurezza (DIS) per il videogioco sulla Cybersecurity rivolto ai ragazzi.

La quindicesima edizione di Areté é stata poi caratterizzata dai Maestri della Responsabilità, titolo assegnato ai personaggi della scienza e della cultura che con la propria attività contribuiscono alla diffusione della cultura della sostenibilità. Maestri 2019 sono il professor Luciano Floridi da Oxford University e Alessandro Gassman per il suo #Green Heroes. Il premio speciale Codice Jedi va all'Ufficio Scolastico Regionale Basilicata per il Distretto Scolastico 2.0; Finanza Responsabile by Forbes a Robeco; Mentori By Formiche a Fleep IIT; Italia Smart Community all'Associazione Archivio Storico Olivetti.

"Un'edizione dominata da pensieri e azioni sulla sostenibilità - spiega il presidente di Areté Enzo Argante - a dimostrazione del fatto che il lavoro di diffusione della cultura della responsabilità ha dato i suoi frutti. Oggi tutti, dai ragazzi di Greta all''Onu, ma soprattutto ogni impresa piccola e grande dannoil loro contributo alla sostenibilità ambientale e sociale. E non solo a parole".