Salone del mobile, Scurati: segno di ripartenza dopo stop forzato

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 1 set. (askanews) - "Dopo un anno e mezzo di assenza, torna a Milano uno degli eventi più importanti del capoluogo e della nostra Lombardia, simbolo internazionale del Made in Italy. Il Salone del mobile segna a livello concreto ma anche emblematico la ripartenza dopo lo stop forzato legato alla pandemia". Lo ha detto Silvia Scurati, Consigliere regionale e membro della IV Commissione Attività Produttive al Pirellone.

Quello dello scorso anno, ha aggiunto, è stato "uno stop doloroso per tutto le aziende del settore, con perdite che nel 2020 hanno raggiunto l'80% del fatturato, prive del Salone che tradizionalmente portava un indotto di oltre 350 milioni di euro in tutta la Lombardia". Per Scurati oggi "al rilancio dell'arredamento si affianca quello del comparto fieristico, sostenuto a livello regionale, dall'assessorato allo sviluppo economico e dal Mise con importanti risorse messe in campo e contributi ad hoc per fare ripartire tutto l'indotto", ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli