Salone della Cultura a Milano il 18 e 19 gennaio: le informazioni

salone della cultura di milano 2020

Il 18 e 19 gennaio 2020 torna a Milano per la quarta edizione il Salone della Cultura. Un’occasione per immergersi nel mondo della cultura letteraria, con le tante conferenze, mostre e appuntamenti.

Salone della Cultura 2020 a Milano:le informazioni

Librai antiquari, collezionisti, editori e i tanti appassionati del settore librario si ritroveranno il 18 e 19 gennaio per la quarta edizione del Salone della Cultura di Milano. Un’occasione unica che, solo nelle precedenti edizioni, ha visto riunirsi nei due giorni di manifestazione oltre 93.000 visitatori, 185 editori e più di 500 librai, come riferito in una nota degli organizzatori.

L’evento sarà allestito negli spazi di via Tortona, 12mila metri quadri di Superstudio. L’area sarà occupata da mostre, conferenze, eventi, laboratori e workshop.

Le sezioni principali del Salone

Tre le sezioni principali del Salone: Editoria, in tutte le sue svariate declinazioni tra le quali Narrativa, Bambini, Saggistica, Orientalistica, Fumettistica, Libri d’artista, Libri d’arte e illustrati. Libri d’Occasione, dove si potranno scovare tesori imperdibili e Librai Antiquari di ALAI (Associazione Librai Antiquari Italiana) e ILAB (International League of Antiquarian Booksellers), dove si potranno trovare edizioni di pregio. Il Salone resterà aperto sabato 18 gennaio e domenica 19 dalle 10 alle 19.30. L’ingresso è gratuito per i minori di 16 anni, mentre per tutti gli altri il biglietto ha un costo di 5,40 euro in prevendita.

Tra gli oltre 500.000 titoli esposti da librai ed editori molti pezzi rari e imperdibili, come il Giornale circostanziato di quanto ha fatto la Bestia Feroce nell’Alto milanese dai primi di Luglio dell’anno 1792 sino al giorno 18 settembre”, libro che racconta la vicenda realmente accaduta di un lupo che, nel 1792, seminò il terrore nel milanese assalendo bambini e ragazzi e scampando ai tentativi di cattura delle autorità, fino al proverbiale intervento di un ormai anziano Cesare Beccaria.

Sono tante anche le esposizioni che verranno allestite all’interno del Superstudio. Tra questi appuntamenti in programma spicca la mostra dedicata alla poetessa Alda Merini “Il verso d’amore sul Naviglio”.