Salone Libro, Fassino: non ho inciso su scelte di bilancio -2-

Prs

Torino, 12 gen. (askanews) - "In ordine alla contestazione secondo cui avrei concorso a turbare il procedimento amministrativo relativo all'organizzazione edizione 2015 del Salone del libro ho chiarito che non c'è stata da parte mia alcun intervento volto a condizionare le scelte del Cda, essendomi limitato ai evidenziare la necessità che ogni soluzione esperito assicurasse il mantenimento degli alti standard qualitativi acquisiti nel corso degli anni dalla manifestazione sottolineando che non ogni caso le soluzioni prescelte fossero confortate sul terreno giuridico e normativo dei necessari pareri legali" ha rivendicato Fassino.

Quanto all'accusa di turbativa d'asta per la concessione dell'organizzazione del Salone del libro per il triennio 2016 2018 "ho chiarito che non mi sono mai occupato dei contenuti e dei dettagli del bando di gara" materia di competenza del Cda della fondazione.

"Chiunque mi conosca sa che in tutti gli incarichi istituzionali ricoperti ho sempre agito con correttezza e trasparenza, nello scrupoloso rispetto della legge per la tutela degli interessi pubblici affidatimi" ha concluso Fassino

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità