Porro: 'Il Supersalone incarna coraggio e determinazione settore'

·3 minuto per la lettura

"Il Supersalone incarna la cultura, il coraggio e la determinazione con cui il nostro settore sta affrontando le sfide del presente". Lo ha detto la presidente del Salone del Mobile, Maria Porro, inaugurando, assieme al capo dello Stato, Sergio Mattarella, il supersalone, l'evento speciale del Salone del Mobile, in corso alla Fiera Rho Milano fino al 10 settembre prossimo. "Siamo particolarmente grati al Capo dello Stato, che ha voluto onorarci della sua presenza - ha rimarcato Porro -. La sua partecipazione è un ulteriore segno della vicinanza che il presidente Mattarella ha sempre dimostrato a tutto il mondo del design e del legno-arredo".

"Solo due mesi fa - ha spiegato - ho accettato con emozione la presidenza del Salone del Mobile e ringrazio il presidente Gianfranco Marinelli, il presidente Claudio Feltrin e tutti colleghi del cda per la fiducia che mi hanno dimostrato. Oggi ho l’onore di essere qui, nei padiglioni di Fieramilano Rho, per celebrare la ripartenza di un sistema economico e sociale che rappresenta un’eccellenza del Made in Italy". Il Salone del Mobile di Milano "è il frutto del lavoro collettivo di un’industria creativa e manifatturiera r- ha sottolineato Porro - adicata nei distretti produttivi diffusi su tutto il territorio italiano, da Nord a Sud. Siamo un’industria creativa perché per noi sono essenziali la ricerca estetica e funzionale e il valore del progetto; ma siamo anche un'industria manifatturiera espressione di un tessuto produttivo capace di coniugare i saperi artigianali con le più moderne tecnologie".

E ha osservato: "Con i colleghi imprenditori, gli architetti, i progettisti, i produttori, la città di Milano e tutta la comunità internazionale del design condivido la passione e l'energia che nel corso dei decenni ha reso grande il Salone del Mobile nel mondo permettendo alle aziende di aprirsi ai mercati internazionali. In questa settimana, dopo 18 mesi di lontananza, questa energia darà vita a un evento inedito che abbiamo voluto chiamare Supersalone. Qui dialogano l’imprenditorialità delle aziende espositrici, la storia del design con il Compasso d’Oro, il mondo della formazione con i progetti dei giovani talenti e la voglia di tornare a confrontarsi grazie ad un palinsesto ricco di incontri e dibattiti".

Con il curatore Stefano Boeri, ha spiegato ancora Porro, "abbiamo scelto di creare una manifestazione 'circolare e sostenibile' in tutte le sue componenti. E’ un cambio di paradigma fondamentale che dimostra la forte volontà di un’intera filiera già da anni impegnata con investimenti crescenti nella prospettiva della transizione ecologica e nell’allineamento agli obiettivi stabiliti dall’Agenda 20.30 delle Nazioni Unite. È una svolta da cui non si torna indietro ed è un onore per noi che una delle querce del progetto ForestaMi, a cui collaboriamo, venga piantata in una delle residenza della Presidenza della Repubblica".

"Nell’aprile del 2022 - ha proseguito - celebreremo i sessant’anni del Salone del Mobile di Milano. Abbiamo scelto di donarle il manifesto della prima edizione, che si svolse nel 1961, perché al Superasalone si incontrano passato e futuro. La cornice, progettata dai Formafantasma (uno studio di giovani designer italiani che nell’anno del Covid ha scelto di rientrare nel nostro Paese) è realizzata con il legno degli abeti abbattuti dalla tempesta Vaia. Questo oggetto essenziale racchiude i valori di cui non possiamo fare a meno: storia, sostenibilità, creatività, comunità e innovazione".

Quindi, rivolgendosi a Mattarella ha evidenziato: "Signor Presidente, quattro anni fa, visitando questi padiglioni, sottolineò che partecipare all’apertura del Salone del Mobile era la conferma di un sentimento di consapevolezza e fiducia nelle risorse che l’Italia sa proporre. Oggi, dal Supersalone, Le confermiamo il nostro impegno e quello di tutto il mondo dell’arredamento a portare al Paese un segnale di bellezza e di speranza. Viva l’Italia, viva il Salone del Mobile.Milano".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli