Salute, 24 ore senza lavarsi denti mettono a rischio salute orale

Cro-Mpd

Roma, 24 gen. (askanews) - Bastano 24 ore senza lavarsi i denti per mettere a rischio la propria salute orale, con potenziali conseguenze per tutto l'organismo. L'importanza dell'igiene orale e soprattutto le nuove tecniche mini-invasive sono i temi al centro del VII Congresso dell'Istituto Stomatologico Toscano, un'eccellenza nazionale in Toscana. Presenti oggi e domani a Viareggio oltre 400 partecipanti per una due giorni dedicata alla salute orale. Oggi circa l'80% delle persone sopra i 30 anni presenta una forma di disturbo gengivale; nei dati significa che 750 milioni di persone nel mondo soffrono di una patologia del cavo orale. I primi segni di disturbi gengivali includono rossore o gonfiore delle gengive, sanguinamento o comparsa di sangue dopo l'uso dello spazzolino, denti all'apparenza più lunghi e spazi più ampi tra i denti. La grande maggioranza delle patologie odontoiatriche sono infettive: la carie, le lesioni endodontiche, i granulomi, la malattia parodontale sono tutti problemi infettivi. Ne consegue che il controllo dei batteri è la chiave di volta per fare una seria prevenzione in campo odontoiatrico.

"I primi processi di calcificazione avvengono in 24 ore, quindi non dovrebbero mai passare più di 24 ore senza aver disgregato i batteri presenti in bocca - spiega Ugo Covani, Direttore dell'Istituto Stomatologico Toscano - IST - . Dobbiamo eliminare quel substrato dove possano precipitare i sali di calcio, che creano le premesse per la formazione del tartaro e per la strutturazione di questi batteri che cominciano poi a innescare la gran parte delle patologie parodontali. In altri termini, bastano 24 ore senza lavarsi i denti per mettere a rischio la propria salute orale. In Italia non vi è ancora sufficiente attenzione per questo aspetto. Per colmare questa scarsa informazione serve prevenzione ed educazione verso i più giovani".

(Segue)