Salute: Assobiotec, farmaco considerato come costo e non valore

(ASCA) - Roma, 5 lug - ''Siamo davvero molto preoccupati per

le misure previste dal DL sulla Spending Review sul settore

del farmaco: se confermate nel prossimo Consiglio dei

Ministri, rappresenterebbero l'ennesima conferma che il

nostro Paese continua a considerare il farmaco solo come un

problema e non come un valore''. Cosi' Alessandro Sidoli,

Presidente di Assobiotec, in merito ai provvedimenti sulla

spesa sanitaria previsti dalla bozza di DL.

''Non si tratta soltanto dei pesanti tagli previsti dal

provvedimento, ma soprattutto delle scelte che sono state

fatte: applicare il payback alla farmaceutica ospedaliera,

per definizione la piu' controllata e, quindi, appropriata

dell'intera spesa, vuol dire penalizzare direttamente

l'innovazione biofarmaceutica, considerando che da molti anni

le terapie piu' innovative vengono inserite nell'area

ospedaliera. Anche snaturare il significato della legge 648,

fiore all'occhiello dell'Aifa e della Sanita' italiana,

dandole un significato economicistico e creando pericolosi

presupposti allo sviluppo dei farmaci ed agli investimenti in

ricerca, conferma la miopia della manovra e il disinteresse

del Paese per la biotecnologia e per l'innovazione in

generale'' prosegue il Presidente di Assobiotec.

''Rivolgiamo un appello al premier Monti perche' non venga

uccisa l'industria biotecnologica, che puo' ancora svolgere

un ruolo da protagonista nella creazione di sviluppo

tecnologico ed occupazione qualificata in un Paese che ne ha

evidentemente molto bisogno. E' ormai non dilazionabile

un'azione che guardi in maniera organica a tutta la filiera

del farmaco, dalle fasi iniziali della ricerca fino

all'immissione sul mercato, considerandola un valore aggiunto

per l'Italia e, quindi, sostenendola come strategica e non

considerandola come un limone da spremere impunemente ad ogni

occasione con tagli lineari, tanto facili quanto ingiusti e

poco lungimiranti'' aggiunge Sidoli.

Ricerca

Le notizie del giorno