Salute, con il robot rimosse metastasi ai linfonodi retrofaringei -2-

Rus

Roma, 2 ago. (askanews) - "Abbiamo una forte vocazione verso l'innovazione - sottolinea Francesco Ripa di Meana, Direttore Generale IFO- e riteniamo che ogni paziente abbia diritto alle cure più avanzate ed efficaci. Siamo una realtà pubblica di eccellenza ed è nella nostra mission avere una visione prospettica, introdurre novità clinico-scientifiche, standardizzarle e ottimizzarle."

"Grazie alla consolidata esperienza decennale di chirurgia mediante l'impiego del Robot DaVinci, - sottolinea Raul Pellini, direttore di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-facciale dell'istituto Tumori Regina Elena -insieme alla mia equipe abbiamo messo a punto con grande soddisfazione la tecnica di rimozione dei linfonodi retrofaringei attraverso la bocca. E' un bel successo di squadra ed è il risultato degli studi innovativi che con costanza portiamo avanti."

Grazie all'impiego del Robot quindi e in casi selezionati, è possibile l' asportazione completa delle metastasi con tempi di recupero molto rapidi e con assenza di conseguenze funzionali di rilievo.

Tale esperienza è stata recentemente pubblicata sulla prestigiosa rivista statunitense "Head and Neck"