Salute, domani al via il 51° Congresso nazionale SIBioC -3-

Red

Roma, 19 nov. (askanews) - Il presidente Plebani. "Il mutamento del concetto di fragilità diviene comprensibile se si lega al progresso ed al nuovo concetto di valore della medicina di laboratorio: l'evoluzione da una funzione sostanzialmente di diagnosi delle malattie sintomatiche e di monitoraggio, all'identificazione di fattori di rischio, al mantenimento della salute, alla capacità di diagnosi precoci anche nel soggetto asintomatico e alla personalizzazione dei percorsi terapeutici", inquadra il presidente del Congresso, il prof. Mario Plebani, che, nel corso della cerimonia inaugurale, sarà insignito del Premio "Maestro della Medicina di Laboratorio".

"Non sono fragili solo gli anziani con patologie croniche, spesso multiple, ma anche alcuni neonati e soggetti di età pediatrica, giovani adulti e, nella loro diversità di genere soggetti di sesso maschile e femminile. La medicina di laboratorio è chiamata oggi a intercettare i soggetti fragili di ogni età svelando i meccanismi genetici e molecolari che sono alla base della storia naturale delle malattie che più comunemente evolvono verso la cronicità", continua.

"Nella mia relazione inaugurale, oltre a prospettare il nuovo ruolo dei laboratori clinici e come dare valore alla disciplina della medicina di laboratorio, esporrò il progetto dei 'laboratori a chilometro zero' per essere più vicini ai bisogni dei pazienti, garantire la qualità dell'informazione di laboratorio in tutte le fasi di attività, incluso il trasporto dei campioni biologici e assicurare l'utilizzo ottimale delle informazioni di laboratorio", conclude Plebani.