Salute, “Donne protagoniste” preparano Manifesto proposte a governo

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 set. (askanews) - Offrire a governo e Parlamento una serie di proposte per riformare il Sistema sanitario, anche in vista del Piano nazionale di ripresa e resilienza. È quanto intende fare la Community "Donne protagoniste in sanità" che si riunisce domani e venerdì, 16 e 17 settembre, all'Istituto "Rizzoli" di Bologna.

L'evento è stato preceduto, nelle scorse settimane, da un intenso lavoro preparatorio che ha visto otto giornate di studio per un totale di 25 tavoli tematici, a cui hanno partecipato 120 donne tra professioniste e manager del pubblico e del privato della sanità italiana. Obiettivo comune: gettare le basi per una migliore operatività futura in termini di assistenza ai più fragili, comunicazione, sostenibilità, legislazione e formazione.

I temi affrontati sono stati molti: dalla digitalizzazione al green, dalla medicina di genere alla governance del sistema sanitario, passando dalle case di famiglia, dalla telemedicina, dalle sinergie del settore pubblico/privato. Il metodo utilizzato ha visto due referenti esperte per tavolo che, coadiuvate da una facilitatrice, hanno coordinato gli interventi delle partecipanti. Ciascun tavolo di lavoro ha prodotto un report di sintesi e una visualizzazione grafica costruita durante l'incontro con le partecipanti, oltre a numerosi contributi individuali. Tra i risultati emersi ci sono la necessità di umanizzare la presa in carico, potenziare la ricerca sulle donne, lavorare in rete, formazione per lavorare in team interprofessionali, RSA trasformati in case che accolgono le persone fragili.

Il materiale prodotto durante i tavoli on line sarà utilizzato dalle donne che parteciperanno all'evento bolognese. Si tratterà di una convention operativa dove oltre cinquanta donne protagoniste (limite consentito per sicurezza covid) saranno suddivise in 6 tavoli di lavoro, le missioni della Community, per confrontarsi sui temi attuali come appunto digitale e green, territorio e inclusione sociale, professioni sanitarie e governance della sanità. I primi risultati dei lavori saranno presentati in diretta streaming venerdì 17 settembre a partire dalle ore 15. Partendo dai risultati dei tavoli e della convention, sarà poi messo a punto la "Proposta di futuro", un Manifesto di proposte da presentare a governo e Parlamento il 24 novembre prossimo.

La community "Donne protagoniste in sanità" raccoglie più di trecento donne professioniste, con posizioni di vertice in Aziende sanitarie, ospedali, aziende private del settore, esponenti della politica e giornaliste, docenti e ricercatrici. L'obiettivo è offrire uno "sguardo femminile" sul sistema sanitario. Tra le personalità che hanno aderito alla Community, coordinata da Monica Calamai, direttrice generale dell'Ausl di Ferrara; Paola Boldrini e Maria Domenica Castellone, Senatrici; Barbara Cittadini presidente nazionale AIOP - Associazione Italiana Ospedalità Privata; Tiziana Frittelli, Presidente Federsanità ANCI; Barbara Mangiacavalli, Presidente FNOPI - Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche; Annalisa Scopinaro, Presidente UNIAMO - Federazione Italiana Malattie Rare; Tiziana Mele, AD Lundbeck; Marisa Giampaoli, Presidente Hospital Consulting; Sabrina Nuti, Rettrice Sant'Anna di Pisa; Antonella Polimeni, Rettrice Sapienza Roma.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli