Salute, Donzelli: vietare diffusione film di Panzironi

Xfi

Firenze, 30 set. (askanews) - "Il governo consente al sedicente guaritore Adriano Panzironi di portare nelle sale cinematografiche, i prossimi 8 e 9 ottobre, il film 'L'uomo che volle vivere 120 anni'. Trasmissioni televisive, libri, convention realizzate in edifici di proprietà pubblica: lo Stato non fa niente per impedire la diffusione della bufala del 'Life 120', una teoria che non ha alcun riscontro scientifico e pericolosa per la salute dei cittadini. Il Ministero delle Attività Culturali fermi d'urgenza la proiezione della pellicola". A chiederlo in una interrogazione presentata alla Camera è il deputato di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli.

"Il film è già programmato nelle sale di tutta Italia - sottolinea Donzelli - la preposta Commissione per la revisione cinematografica l'ha evidentemente autorizzato: noi abbiamo richiesto il documento di nulla osta per conoscere le motivazioni. Non basta riempirsi la bocca con i buoni principi: occorre fermare la diffusione di contenuti che lucrano sulle sofferenze e le speranze delle persone. L'Agcom e l'Antitrust hanno già sancito le irregolarità messe in atto dalle trasmissioni di Panzironi, che maschera finte teorie mediche per vendere i suoi libri e i suoi integratori. Eppure - conclude Donzelli - il governo non ha mai deciso di intervenire sulle frequenze tv a tutela della salute dei cittadini: è una palese contraddizione e per questo chiediamo un intervento".