Salute, farmaci per sistema cardiovascolare i più consumati nel 2018 -2-

Cro/Mpd

Roma, 18 lug. (askanews) - Nel 2018 i farmaci del Sistema Nervoso Centrale si posizionano al quarto posto in termini di consumi e al sesto in termini di spesa farmaceutica a carico del SSN (1.782 milioni di euro). La spesa pro capite SSN è stata pari a 29,5 euro. Nello specifico dell'assistenza convenzionata, rispetto al 2017, si assiste a un moderato incremento dei consumi del +2,6%, in linea con il trend costruito sulla base dei consumi degli ultimi 3 anni, mentre la spesa risulta stabile (+0,2%).

Tra i farmaci attivi sul sistema nervoso centrale erogati in regime di assistenza convenzionata si confermano al primo posto per consumi gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina. Gli antiepilettici (4,1 euro pro capite) e gli SSRI (3,3 euro pro capite) sono le prime categorie in termini di spesa. Per quanto riguarda gli acquisti da parte delle strutture sanitarie pubbliche, si evidenzia un moderato incremento dei consumi (+5,2%) e un lieve aumento della spesa pro capite (+1,1%). La categoria degli altri antipsicotici rappresenta la categoria a maggior spesa con 2,6 euro pro capite.

Quinti per consumi i farmaci dell'apparato respiratorio al settimo posto in termini di spesa farmaceutica pubblica (1.166 milioni di euro). La spesa pro capite a carico del SSN è stata pari a 19,28 euro, in aumento del 4,4% rispetto all'anno precedente. I farmaci adrenergici e altri antiasmatici rappresentano la prima categoria terapeutica in termini di consumi e di spesa (7,9 euro pro capite). Relativamente ai farmaci acquistati dalle strutture sanitarie pubbliche, rispetto al 2017 è stato registrato un incremento significativo della spesa (+44,9%), associato a una lieve incremento dei consumi (+1,8%). Altri preparati per il sistema respiratorio sono quelli che incidono maggiormente sulla spesa (45,5%), seguiti dagli altri antiasmatici per uso sistemico (43,3%).