Salute, il 90% delle fake news riguarda i vaccini

Il progetto di ricerca "Impatto delle Fake News in ambito sanitario", finanziato dal Ministero della Salute, ha evidenziato una realtà preoccupante: oltre il 90% delle bufale in ambito sanitario riguarda i vaccini. La diffusione "virale" delle fake news mina la capacità degli utenti di giudicarne l'autenticità

Dall'indagine, condotta dal CEIS-EEHTA (Economic Evaluation ahd Hta) della Facoltà di Economia dell'Università di Roma Tor Vergata, in collaborazione con la Kingston University di Londra, è emerso che i vaccini risultano essere l'argomento più semplice da manipolare

Lo studio ha coinvolto oltre 1600 persone divise in due gruppi: nel primo le fake news erano contrassegnate come tali, nel secondo non erano distinte

In entrambe le fazioni le notizie false sono state condivise. Nel 92,4% dei casi le bufale riguardavano l'ambito dei vaccini.

Un dato allarmante riguarda la diffusione: il 60% degli intervistati condividerebbe una fake news nonostante solo poco più della metà la ritiene veritiera

Secondo Francesco Saverio Mennini, responsabile della ricerca, è la diffusione "virale" di una notizia a renderla più credibile.

Infatti, durante lo studio è stato osservato come le persone, pur sapendo che si trattasse di una fake news, vedendo riproposta una notizia la ritenevano meritevole di condivisione(guarda il video)