Salute, il tumor board è la nuova frontiera nella lotta al cancro

red/Rus

Roma, 12 set. (askanews) - Diverse evidenze scientifiche hanno comprovato l'efficacia di un 'tumor board', una squadra di specialisti, 'al servizio' dei pazienti con tumore, in grado di attuare un programma diagnostico/terapeutico specifico per ciascun paziente e massimizzarne le chance di guarigione. In Italia il lavoro in "team", soprattutto in oncologia, si sta diffondendo rapidamente anche se, purtroppo, a macchia di leopardo e con modalità diverse tra centro e centro. È quanto spiegato dal professor Americo Cicchetti, direttore dell'Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari (ALTEMS) dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Roma, promotrice, in occasione del Decennale della sua istituzione, dell'iniziativa di diffusione di uno "statement" sull'argomento, volto a portare all'attenzione delle istituzioni del Ssn e a quelle politiche, l'esigenza di diffondere a tutto il territorio italiano il team board, fino ad arrivare ad identificare un adeguato percorso normativo, istituzionale e scientifico per 'istituzionalizzarlo' a livello nazionale. L'iniziativa, presentata oggi, giovedì 12 settembre alle ore 9.30 nell'Auditorium della Sede di Roma (L. go F. Vito, 1), nasce in collaborazione con FAVO - in rappresentanza di oltre 500 Associazioni di pazienti oncologici operanti in tutta Italia, Cittadinanzattiva, Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e ricercatori di Alleanza contro il cancro, Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione G. Pascale, Humanitas University, Asl di Reggio Emilia, IRCCS Istituto in Tecnologie Avanzate e Modelli Assistenziali in Oncologia. In Francia dal 2003, grazie al Plan Cancer 2003-2007, è reso obbligatorio il parere del tumor board a garanzia della gestione multidisciplinare del caso clinico; il Sistema Sanitario Nazionale britannico oltre ad istituzionalizzare un simile obbligo, ha investito nella definizione di linee di indirizzo chiare per la strutturazione e il funzionamento dei team multidisciplinari.(Segue)