Salute, Inmp: erogate oltre mezzo mln prestazioni in 11 anni -2-

Cro-Mpd

Roma, 6 feb. (askanews) - Per quanto concerne le disuguaglianze di salute in Italia, il dott. Alessio Petrelli, responsabile della UOS di epidemiologia, si è soffermato in particolare sui risultati scientifici pubblicati dall'OENES, in collaborazione con ISTAT e i maggiori esperti su questo tema, sull'Atlante italiano delle disuguaglianze di mortalità per livello di istruzione.

Tra i principali dati presentati, il fatto che in Italia le persone meno istruite di sesso maschile rispetto alle più istruite mostrano in tutte le regioni una speranza di vita inferiore, fino a un gap di tre anni (tra le donne un anno e mezzo), e che tale differenza si somma allo svantaggio delle regioni del Mezzogiorno, dove i residenti perdono un ulteriore anno di speranza di vita, indipendentemente dal livello di istruzione.