Salute, innovazione in senologia: domani seminario Artemisia onlus

Cro-Mpd

Roma, 15 nov. (askanews) - Focus ad ampio spettro sul tumore al seno - la neoplasia più frequente in assoluto nella popolazione femminile - attraverso indicazioni, analisi, esperienze e prospettive future fornite da medici e accademici di primario livello. È la mission del seminario Ecm "Innovazione in senologia: percorsi avanzati di prevenzione, diagnosi e cura", organizzato da Artemisia Onlus, in programma a Roma domani, sabato 16 novembre, dalle ore 8.30, presso l'Università degli Studi Link Campus University, in via Del Casale di San Pio V, 44 (www.associazioneartemisia.it).

Il tumore al seno è la neoplasia più frequente in assoluto nella popolazione femminile, colpisce una donna ogni 8 nell'arco della vita. Si stima che nel 2018, in Italia, abbia colpito 52.800 donne e circa 500 uomini (per confronto, nel 2015 le stime indicavano, rispettivamente, 48 mila e 300). Il trend di incidenza tra il 2003 e il 2018 appare in leggero aumento (+0,3% per anno) mentre continua a calare, in maniera significativa, la mortalità (-0,8% per anno). L'aumento di incidenza è riferito in particolare alle donne di 45-49 anni, e potrebbe essere spiegato dall'ampliamento dello screening mammografico in alcune regioni che hanno coinvolto anche questa fascia di età (oltre a quella di 50-69 anni per cui storicamente è attivo lo screening).

Il seminario Artemisia onlus, con la collaborazione di primari esponenti del mondo medico ed accademico italiano, prende spunto dagli studi e dai dati statistici più recenti e significativi ed offre gli elementi conoscitivi necessari alla comprensione dei meccanismi più rilevanti alla base dei processi patologici che si sviluppano in età adolescenziale, adulta e geriatrica. Inoltre fornisce conoscenze utili a comprendere meglio i fattori di rischio, i percorsi clinici di diagnostica per immagine e di laboratorio più avanzati ed i protocolli di follow-up.

Ad aprire i lavori sarà il presidente di Artemisia Onlus, Mariastella Giorlandino, insieme al presidente nazionale della LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori), Francesco Schittulli. Coordina Rossella Occhiato, responsabile scientifica del seminario.

Il seminario rappresenta un'opportunità formativa di interesse trasversale grazie ad un programma di studio transculturale, interattivo e strategico per la salute delle donne: è ad ingresso gratuito, è accreditato per 8 crediti formativi Ecm gratuiti ed è aperto ad un uditorio non discente. I discenti destinatari dei crediti sono: oncologi, ginecologi, medici di medicina generale, anatomopatologi, biologi, genetisti, medici di medicina interna, medici di medicina del lavoro, medici chirurghi, medici chirurghi plastici, endocrinologi, angiologi, medici di medicina nucleare, radiologi, fisioterapisti, tecnici di laboratorio, tecnici ortopedici, infermieri e psicologi.