Salute, la nutrizionista: a tavola con giudizio durante le festività

Cro-Mpd

Roma, 19 dic. (askanews) - A tavola con giudizio durante le festività. La dott.ssa Gaia Morice, nutrizionista della Casa di Cura Villa Mafalda, spiega come gestire al meglio le Feste natalizie a tavola e come mantenere una dieta sana ed equilibrata senza troppe rinunce.

E' sufficiente adottare alcuni facili accorgimenti per non ingrassare durante le feste, come per esempio limitarsi a pasti leggeri nei giorni che precedono il pranzo di Natale o il cenone di Capodanno: "Soprattutto per una persona senza patologie non c'è alcun problema per prepararsi al meglio ad affrontare gli impegnativi banchetti festivi. Nei giorni precedenti il Natale il mio consiglio è quello di sostituire uno dei pasti principali con il consumo di sole verdure ed evitare cibi eccessivamente grassi", spiega Morice.

Dolci e alcolici vanno dosati con maggiore attenzione, adottando alcuni accorgimenti. E' preferibile consumare in quantità limitate pandori e panettoni ed è sempre consigliabile preferire la cioccolata a fondente a quella al latte o con le nocciole. Qanto ai bambini "che, per loro natura saranno inevitabilmente attratti da dolci, è importante abituarli alla giusta quantità". Non va demonizzato un buon bicchiere di vino, preferibilmente rosso, nonostante l'apporto calorico sia comunque elevato (7Kcal per grammo); la regola è sempre quella di evitare gli eccessi.

Nel caso di patologie specifiche il discorso è differente. La dottoressa ci spiega ad esempio che " per quanto riguarda le persone affette da diabete di tipo 2 è importante ridurre i carboidrati semplici e, se proprio non si riesce ad evitare il consumo di dolci, l'importante è non farlo mai a stomaco vuoto perché il pancreas produrrebbe molta insulina.

Un consiglio su tutti, valido a Natale ma anche in qualsiasi periodo dell'anno, è quello di iniziare il pasto con un piatto di verdure così da assumerne più velocemente i principi nutritivi e ridurre il senso di fame.