Salute, in libreria "Il codice della longevità sana"

ROMA (ITALPRESS) - Possiamo diventare ultracentenari in perfetta forma fisica e mentale? Camillo Ricordi, direttore capo del Diabetes Research Institute e del Centro Trapianti Cellulari dell'Università di Miami, tra i più importanti centri di eccellenza per la cura del diabete e medicina rigenerativa, è convinto di sì. Come e perché Ricordi lo spiegherà durante l'incontro che si terrà al Salone d'Onore del CONI l'11 novembre alle 11, per la presentazione del bestseller Mondadori: "Il codice della longevità sana". "Superare i 100 anni sentendosi giovani: ecco cosa intendo per longevità sana" spiega l'autore. Invertire l'orologio dell'invecchiamento sfruttando nuove tecniche emergenti, da molecole protettive a cellule staminali, assieme a nutrizione, attività fisica e stile di vita corretti. Come spiega nel suo libro, una dieta anti-infiammatoria, attività fisica, sono importanti ma non bastano. È infatti impossibile assumere una sufficiente dose di sostanze protettive soltanto tramite una nutrizione corretta o stimolarne la nostra produzione naturale mediante esercizio fisico.

Tra i pilastri della longevità sana troviamo acidi grassi Omega-3, Vitamina D3, polifenoli, attivatori delle sirtuine, e molto di più. Durante l'incontro verranno discusse le problematiche attuali legate alle grandi sfide di questo secolo: le epidemie delle malattie autoimmuni, virali e croniche degenerative legate alla longevità malata. Problematiche che godono di un terreno fertile di fattori di rischio in gran parte prevenibili. Oltre a risparmiare sofferenze umane, ogni anno aggiunto alla Longevità Sana produrrebbe un risparmio di Euro 37.000 Miliardi (37 Trilioni). Investire in prevenzione è ormai diventato un obbligo etico e morale, oltre che di sostenibilità economica per ogni società che desideri definirsi responsabile e eticamente corretta, per permettere anche di re-investire i risparmi enormi che ne deriverebbero in altre sfide criticamente importanti del nostro secolo.

(ITALPRESS).

tvi/com