Salute: nuovo esame sangue per diagnosi precoce "fegato grasso" -2-

Cro-Mpd

Roma, 17 set. (askanews) - "I risultati di questo progetto - afferma la dottoressa Amalia Gastaldelli, direttore della ricerca dell'Unità di rischio cardiometabolico e del laboratorio di spettrometria di massa presso l'IFC-CNR di Pisa - hanno permesso di integrare la conoscenza della fisiopatologia della NAFLD e della steato-epatite non alcolica, individuare nuovi marker non invasivi per implementare le strategie di diagnosi, prevenzione e trattamento di questa malattia, che è ormai riconosciuta come un importante problema di salute pubblica".

Lo studio è stato condotto nell'ambito del progetto europeo Programma Horizon H2020 EPoS "Elucidating Pathways of Steatohepatitis" .