Salute: ortopedico 'infiltrazione d'aiuto a Papa in viaggio con ginocchio dolorante'

featured 1647498
featured 1647498

Roma, 12 set. (Adnkronos Salute) – Domani Papa Francesco andrà in Kazakistan per un viaggio apostolico "che per il suo ginocchio dolorante potrebbe essere molto faticoso ad iniziare dal lungo tragitto in aereo, una infiltrazione all'articolazione potrebbe aiutare e rendere tollerabile il problema che lo costringe alla sedia a rotelle". Lo sottolinea all'Adnkronos Salute Gianmarco Regazzola, chirurgo ortopedico, specialista in Chirurgia protesica e robotica dell’anca e ginocchio dell'ospedale 'Sant’Anna' di Brescia e ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda (Vr). "Mantenere per tante ore immobile un ginocchio usurato come quello del Santo Padre non va bene – aggiunge il chirurgo ortopedico – Ecco perché spero che abbia deciso per una infiltrazione con un cortisonico, e anche con acido ialuronico, che potrebbe aiutarlo per 3-6 settimane. Questo visto che, come affermato anche dal Papa, un'operazione con una eventuale protesi al ginocchio è da escludere".

"In più consiglierei anche una terapia del dolore personalizzata con antidolorifici – aggiunge Ragazzola – che per una persona, anche anziana ma in buona salute, può essere molto d'aiuto con effetti collaterali non invadenti". Secondo il chirurgo ortopedico, "per la tipologia di pazienti over 80 come il Papa, con un livello di artrosi immagino molto alto nell'articolazione, la vera soluzione è la protesi al ginocchio".