Salute, raggi X di nuova concezione per ricerca cardiovascolare -2-

Rus

Roma, 30 lug. (askanews) - Questa ottimizzazione nella risoluzione temporale può aprire nuove strade verso lo studio del movimento associato alla contrazione cardiaca, e soprattutto delle sue alterazioni in presenza di patologie. "Le applicazioni di tale metodologia di generazione di raggi X aprono diversi scenari, dallo studio di nuovi strumenti per gli esami radiologici 2D e 3D, come in questo lavoro, allo sviluppo di nuovi strumenti per trattamenti radioterapici, con maggiori potenzialità di trasferimento alla clinica rispetto alle sorgenti basate su sincrotrone", sottolinea Luca Labate del Cnr-Ino, ricordando come la tecnica si avvalga dei precedenti studi sulla fisica dei laser condotti da Gérard Mourou e Donna Strickland, che hanno valso ai due ricercatori il premio Nobel per la fisica 2018 (assieme ad Arthur Ashkin).(Segue)