Salute in Sicilia, presentata l'app che aiuta ragazzi autistici -2-

Xpa

Palermo, 24 set. (askanews) - "In Sopra Steria usiamo la tecnologia come forza per il bene, con l'obiettivo di contribuire a migliorare concretamente la vita delle persone. La nostra visione globale delle tecnologie, unita a principi etici ben radicati, ci consente di plasmare un presente migliore per tutti. Nel caso di "Wall of Life", utilizzando il dispositivo Kinect, i ragazzi con disturbi dello spettro autistico possono allenarsi alla quotidianità in un ambiente protetto, mentre lo staff medico può monitorarne i progressi. Siamo orgogliosi di poter mettere il nostro lavoro e le nostre competenze nel campo delle tecnologie digitali a disposizione di iniziative di questo tipo" ha affermato Stefania Pompili, amministratore dlegato di Sopra Steria Italia.

"Nonostante i disturbi dello spettro autistico oggi siano più conosciuti e compresi rispetto al passato, a volte ancora si tende a non pensare come alcune attività quotidiane e apparentemente banali possano invece risultare complesse per una persona con autismo - ha chiarito Simonetta Panerai, presidente e socio volontario della Società cooperativa sociale "I Corrieri dell'Oasi" -. Per questo motivo vogliamo ringraziare Sopra Steria che ha voluto dedicare il proprio tempo e la propria esperienza allo sviluppo di una soluzione grazie alla quale i bambini e i ragazzi che supportiamo potranno gradualmente riconoscere e affrontare le proprie difficoltà, fino a imparare a gestire autonomamente e con una maggiore sicurezza le situazioni di vita quotidiana".