Salute, Speranza: nessuno pagherà mai più il superticket

Gtu

Roma, 16 ott. (askanews) - Dal primo settembre del prossimo anno il superticket sarà abolito, "ci sono già in bilancio le risorse", e "nessuno lo pagherà mai più", lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, al question time alla Camera.

Il ministro ha risposto ad un'interrogazione sulle iniziative, d'intesa con le Regioni, per l'abolizione del cosiddetto "superticket" sulle prestazioni sanitarie, per evitare disparità di trattamento sul territorio nazionale, "un'occasione - ha spiegato Speranza - per riferire l'esito delle decisioni che abbiamo preso nel Cdm di ieri: nella manovra di bilancio che abbiamo appena approvato e che sarà in discussione in Parlamento c'è la previsione dell'abolizione del superticket". E "questo avverrà a partire dal primo di settembre. Sono già in bilancio le risorse necessarie per coprire lo spazio temporale dal primo settembre al 31 dicembre" del prossimo anno "e ci saranno tutte le poste per coprire le annualità successive". Quindi - ha sottolineato il ministro della Salute - "possiamo dire in maniera molto chiara e definitiva che il superticket dal 1 settembre non sarà mai più pagato da nessuno nel nostro Paese".(Segue)