Salute, uso consapevole degli antibiotici: Piemonte guida -2-

Red/Nav

Roma, 22 nov. (askanews) - Per Luigi Icardi, assessore regionale alla sanità e coordinatore della commissione salute della conferenza delle regioni: "il Piemonte è una delle regioni più attive a livello nazionale sul fronte dell'uso consapevole ed appropriato degli antibiotici. Oltre ad essere presente ai vari tavoli nazionali e interregionali con propri referenti e a partecipare a progetti del ministero della salute, la regione si è dotata da molti anni di un piano di intervento nei confronti delle infezioni correlate all'assistenza che comprende il tema antimicrobico resistenza. In tutti gli ospedali sono presenti unità per il rischio infettivo e annualmente sono assegnati alle aziende sanitarie obiettivi misurati tramite indicatori, individuati dal gruppo regionale dedicato alla materia."

In attesa dei dati nazionali relativi al 2018, per il piemonte di osserva una diffusione delle antibiotico-resistenze che nel complesso non si discosta molto dalle medie nazionali. Il tema dell'antibiotico-resistenza è riconosciuto a livello internazionale come una emergenza di sanità pubblica. L'italia è tra i paesi europei che presentano la maggiore diffusione mostrando in alcuni casi livelli endemici.

La situazione italiana è stata anche analizzata dettagliatamente dall'ecdc2 in occasione della visita compiuta in italia del 2017 ed ha rilevato, per il nostro sistema sanitario, forti criticità. Per il monitoraggio del consumo degli antibiotici, in campo veterinario la regione ha realizzato la ricetta elettronica per il monitoraggio del consumo deli antibiotici e partecipato alle attività nazionali che hanno visto ridurre sensibilmente negli ultimi anni il consumo di antibiotici negli animali da allevamento. (Segue)