Saluto romano in Giorno memoria, consiglieri Cogoleto denunciati

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Genova, 29 gen. (askanews) - La Digos di Genova ha denunciato per violazione della legge Mancino i tre consiglieri comunali di Cogoleto, Francesco Biamonti, Valeria Amadei e Mauro Siri, accusati di aver fatto ripetutamente il saluto romano in aula durante la Giornata della Memoria. Secondo quanto riferito dalla polizia, le denunce sono state depositate questa mattina in Procura a Genova.

L'articolo 2 della legge Mancino punisce "chiunque, in pubbliche riunioni, compia manifestazioni esteriori od ostenti emblemi o simboli propri o usuali delle organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi aventi tra i propri scopi l'incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi".

A sollevare la polemica era stato giovedì il sindaco di Cogoleto, Paolo Bruzzone, che aveva stigmatizzato il gesto, dicendosi convinto che "quanto accaduto non possa e non debba passare inosservato, nel rispetto di tutte le persone che, a causa dell'ideologia a cui rimandano quelle braccia tese, hanno vissuto gli orrori del passato perdendo la vita e vedendosi private di ogni forma di libertà e dignità".