Salvatore Cascio oggi: ecco com'è diventato l'attore di Nuovo Cinema Paradiso

Totò Cascio, il bambino di Nuovo Cinema Paradiso racconta la sua malattia: ecco com'è oggi
Totò Cascio, il bambino di Nuovo Cinema Paradiso racconta la sua malattia: ecco com'è oggi

Ne è passato di tempo da quando nel 1988 è uscito il film “Nuovo Cinema Paradiso”, ma il suo fascino è rimasto certamente immutato nel tempo e il capolavoro di Giuseppe Tornatore è ancora oggi una colonna portante del mondo del cinema.

In quest’articolo ci occuperemo di scoprire com’è diventato oggi Salvatore Cascio, detto Totò, l’attore che nel film ha interpretato magistralmente il ruolo del piccolo Salvatore, ecco tutti i dettagli a riguardo.

Totò Cascio, da “Nuovo Cinema Paradiso” alla malattia che gli ha cambiato la vita: com’è oggi?

Classe 1979 e nativo di Palazzo Adriano, un piccolo comune che si trova in provincia di Palermo, il talentuoso attore Totò Cascio ha oggi 42 anni.

Di certo è passato molto tempo da quando all’età di soli nove anni ha interpretato il ruolo del piccolo Salvatore in Nuovo Cinema Paradiso, ma la sua straordinaria bravura è rimasta impressa nel cuore degli italiani.

Recentemente, Salvatore Cascio si è raccontato in un’intervista che ha rilasciato al settimanale “Oggi” e proprio in quest’occasione ha parlato della malattia da cui è affetto.

Totò Cascio parla della sulla sua malattia: “Ricordo il dramma vissuto dai miei genitori”

Nell’intervista rilasciata al settimanale “Oggi”, Totò Cascio ha parlato della malattia da cui è affetto ormai da anni, si tratta della retinite pigmentosa, una patologia che provoca una graduale degenerazione dei tessuti dell’occhio e che oggi l’ha reso quasi del tutto cieco.

Ecco cosa ha raccontato Cascio sulla scoperta della malattia avvenuta nel lontano 1994:

“Ricordo il dramma vissuto dai miei genitori nell’ascoltare la condanna. Non è stata una malattia galoppante, ho guidato lo scooter e la macchina, senza patente in campagna, fino ai 20 anni.

Ho girato film, poi mi sono chiuso nella nebbia della mia vista. Ora faccio mie le parole di Filippo Timi: Vedo con gli occhi del cervello“.

Il futuro artistico di Totò Cascio: “È iniziato il mio secondo tempo”

La malattia di Totò Cascio ha inciso pesantemente sulla sua carriera artistica e professionale, ma nonostante questo, ecco cosa ha raccontato l’attore nell’intervista al settimanale “Oggi”:

“Il mio primo tempo è stato caratterizzato dalla parola travolto: dal successo per il film e dalla retinite pigmentosa. Poi ho messo ordine e ho dato il fischio d’inizio al mio secondo tempo“.

Ed in merito ad un suo possibile ritorno al cinema, ecco cosa ha dichiarato Cascio:

“Ho avuto tante proposte, ma ho sempre rifiutato. Adesso un regista pugliese mi ha proposto una sceneggiatura, sto valutando se dire sì“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli