Salvatore Esposito pubblica il suo primo libro

·1 minuto per la lettura

Abbandonati i panni di Genny Savastano, Salvatore Esposito si è dato alla scrittura.

L’attore napoletano il 15 giugno ha pubblicato il suo primo libro: “Lo sciamano”, un thriller inquietante che scava nelle tenebre.

«Prima del lockdown mi trovavo a Chicago per girare la serie “Fargo 4”. Ero da solo e non avevo molto da fare dopo le riprese, così ho iniziato a creare la storia e il protagonista, un detective che ricostruisce la psiche dei criminali. Avevo voglia di esplorare un mondo che mi affascina, quello dell’occulto e dell’esoterismo», racconta Salvatore Esposito a TV Sorrisi e Canzoni.

«Vengo da una realtà e da una famiglia molto credente che si è sempre confrontata con il bene e il male, il naturale e il soprannaturale. Sono curioso e se qualcosa mi stuzzica devo capire il perché e studiare».

Nonostante il tema cupo, l'autore ha dedicato il libro «A Paola, amore della mia vita».

«Il 4 giugno abbiamo festeggiato sette anni d’amore. Ci siamo conosciuti quando lei, che all’epoca studiava in Spagna, ha iniziato a scrivermi dei messaggi sui social dopo aver visto i video di backstage di “Gomorra”. Dopo una settimana l’ho raggiunta ed è iniziato tutto. È l’unica che riesce a farmi sorridere ed emozionare».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli