Salvi gli 850 passeggeri intrappolati su un traghetto a Civitavecchia

traghetto claudia civitavecchia

Bloccati all’interno di un traghetto, gli 850 passeggeri della motonave ”Claudia” di Grimaldi Lines sono riusciti a toccare la terraferma dopo ben 10 lunghe ore. La reclusione forzata è stata causata da un malfunzionamento al portellone principale che è rimasto bloccato.

Sbarcati gli 850 passeggeri del traghetto Claudia

Una giornata turbolenta per i passeggeri della motonave della Grimaldi Lines ”Claudia”. Verso le 7 di mattina i passeggeri del traghetto sono approdati al molo 2 del porto di Civitavecchia, Lazio, dopo una lunga traversata notturna che si è lasciata alle spalle le spiagge di Olbia. Pronti per la discesa, gli 850 sfortunati però si sono trovati bloccati all’interno della motonave Claudia a causa di un guasto al meccanismo elettrico di funzionamento del portellone posteriore. Proprio da qui sarebbero dovuti uscire gli 850 turisti al termine del loro viaggio e 350 autovetture. Attraccati al molo, i passeggeri hanno dovuto aspettare ben 10 ore prima di poter toccare di nuovo la terra ferma e il malcontento non è tardato ad arrivare. In molti hanno esplicitato il proprio dissenso su Facebook, attraverso stati concitati e molte lamentele. Una passeggera, Linda La Posta, fa sapere sul proprio profilo come procede il salvataggio: ”Mi sto allenando all’arrembaggio. 850 passeggeri bloccati su un traghetto della Grimaldi a Civitavecchia dalle 6 alle 16. Una gru ha sfondato il portellone che non si è aperto e molti passeggeri sono stati fatti uscire dall’alto attraverso una passerella. È ora che li cambiate questi traghetti. Sono tutti parecchio fatiscenti”. Solo grazie all’intervento di una gru, dopo parecchi tentativi, è stato possibile per i passeggeri abbandonare la nave.