Salvini accusa: "Bonaccini minaccia i sindaci"

webinfo@adnkronos.com

"Bonaccini è nervoso come pochi, è preoccupato, insulta, minaccia i sindaci. Ho letto le dichiarazioni di un sindaco di un piccolo comune di 2.800 abitanti in provincia di Ferrara, che ha denunciato alla magistratura di aver avuto una telefonata arrogante dal signor Bonaccini, che gli disse, stando a quanto dice il sindaco, 'visto che la tua vicesindaco non si è candidata con me ma contro di me, se vinco per voi non c'è più niente'". Così Matteo Salvini, in diretta su Facebook. "E poi gli arroganti, i dittatori, i fascisti, gli odiatori saremmo noi?", domanda il leader della Lega. E ancora: "Vi rendete conto dell'arroganza di chi si sente onnipotente, eterno?". 

In un altro post, titolato 'Incredibile', Salvini accusa ancora: "Spuntano parole minacciose di Bonaccini al sindaco di Jolanda di Savoia (Ferrara) e le gravi ammissioni di un altro primo cittadino che sentiva addirittura 'il coltello puntato alla schiena'. Cosa deve ancora succedere? In un Paese normale, oltre alla magistratura, sarebbero già intervenuti governo e soprattutto Anci. Il presidente aveva smentito di aver telefonato al sindaco per parlare di elezioni, poi ha detto di non voler discutere di un Comune di 3mila abitanti, ora afferma 'non sanno con chi hanno a che fare'. Libereremo l'Emilia-Romagna da questo Pd spregiudicato e accecato dal potere", dice, per poi pubblicare "in attesa che esca la telefonata" una "ricostruzione con i testi pubblicati dal sindaco di Jolanda di Savoia (Ferrara)".