Salvini apre su blocco licenziamenti, Letta: abituati alle sue giravolte

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 mag. (askanews) - Matteo Salvini apre sul blocco dei licenziamenti: "Se la finiamo con Ius soli e felpe pro sbarchi, potremo dedicarci, anziché al litigio, al grande problema di questo momento: il lavoro" e con il segretario del Pd potrebbe partire un confronto "per esempio, sulla possibilità di prorogare il blocco dei licenziamenti. Noi siamo convinti che si possa fare", dice in mattinata il leader della Lega. Ma il leader Pd ribatte: "Con Salvini siamo abituati a giravolte e voltafaccia, per me conta la nostra linearità. La nuova normalità non può essere il ripristino della vecchia normalità che è stata portatrice di tante disuguaglianze che poi sono cresciute", ha aggiunto Letta ribadendo che "la sintesi e il compromesso trovato è stato individuato con una posizione della Lega non disponibile a dare ulteriori protezioni, oggi Salvini ha cambiato di nuovo posizione su questo tema". "Incontreremo i sindacati nei prossimi giorni e continueremo a discutere con tutte le parti sociali, non abbiamo un atteggiamento punitivo nei confronti di nessuno, siamo convinti che insieme troveremo le migliori soluzioni, vedremo se sono possibili ulteriori aggiustamenti", ha osservato Letta.

"Lancio un appello agli alleati, a Salvini: cerchiamo di essere seri, non alziamo aspettative che sono destinate ad essere frustrate, soprattutto quando si sono assunte posizioni come ha fatto la Lega che ha lasciato i lavoratori senza protezione. Bisogna soppesare le parole e fare le scelte giuste", "qui non si tratta della retorica, qui c'è la vita delle persone", ha detto ancora Letta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli