Gregoretti, Salvini: "Apriremo indirizzo web per avvocati che vorranno difendermi"

webinfo@adnkronos.com

"Apriremo un indirizzo internet per gli avvocati che vorranno difendermi. Una difesa collettiva in questo processo che sarà una prima volta nella storia, un processo per motivi ideali...". Lo ha detto Matteo Salvini nel corso di una diretta Facebook a proposito della decisione che dovrà prendere l'aula di palazzo Madama sul caso Gregoretti.  

Il leader leghista ha poi spiegato che "i senatori della Lega voteranno per l'autorizzazione a procedere per Salvini anche nell'aula del Senato". "Sì, sono testone. Sono curioso, faccio di testa mia e non ascolto i legali" che hanno sconsigliato il processo. "Sono stufo di passare le mie giornate rispondendo su processi e cavilli. Se mi condannano mi condannano, se mi assolvono mi assolvono. Partita chiusa!". 

“Matteo Salvini è sempre più disperato, fuori controllo: chiama a raccolta avvocati, parla di sciopero della fame, arriverà anche a incatenarsi davanti al Parlamento. Non ci crede più nessuno alle sue sceneggiate" replica in una nota Nicola Oddati della segreteria nazionale del Partito Democratico. "Ora chiama a raccolta gli avvocati, magari farà anche una colletta mentre spende 50mila euro per sponsorizzare un singolo post su Facebook rivolto ai minorenni. Questo e tanto altro è Matteo Salvini e pensa ancora di prendere in giro gli italiani” conclude.